Riposto è un paese siciliano che ha dato i natali a Franco Battiato, da qui la Provvidenza dei Malavoglia faceva scalo, e proprio da Riposto sono partito per andare sui crateri dell’Etna

GiarreRiposto? Voglio iniziare questo terzo Spiraglio di Viaggio con questo quesito. Avevo sentito parlare dei due comuni come un’entità sola, e dato che provengo da una delle provincie col “doppio nome” (Massa-Carrara) ero curioso di scoprire se si trattava in realtà di un’unica città o, come nel caso della mia provincia, di due città distinte.

 

La risposta non ha tardato ad arrivare: anche se storicamente erano stati unificati (in un periodo si chiamò Jonia, un nome con un certo fascino, che a mio avviso avrebbero fatto bene a mantenere) attualmente Giarre Riposto sono due comuni distinti, in provincia di Catania, il secondo dei quali si affaccia sul Mar Jonio e che, come dice il sottotitolo, ha dato i natali nientepocodimeno che al bravissimo Franco Battiato. 

Ma facciamo un passo indietro. 

Sono arrivato a Riposto subito dopo aver visitato Viagrande, borgo alle pendici dell’Etna, durante il bellissimo viaggio in moto che ho fatto, attraversando centro-sud Italia e Isole. Se ti sei perso il post precedente, interamente dedicato alla inaspettata bellezza della Casa delle Farfalle del borgo etneo, lo trovi qui: La casa delle farfalle a Viagrande.

Ma vogliamo partire con qualche foto? 

 

L’arrivo a Riposto

 

Ho trovato un bel B&B situato proprio di fronte al molo turistico, ideale per i viaggiatori in moto perché, come potrai vedere dalla foto qui sotto, Maria (cioè, la moto) aveva un suo cortile personale in cui alloggiare. Il B&B si chiama “I Mastrazzi”

 

 

molo turistico

 

La prima domanda che potrebbe balenare in testa (almeno, per chi è curioso come me…) è: chi erano i “Mastrazzi”?

Ho scoperto, grazie a Stefania, la proprietaria, che era un nome che veniva dato, anticamente, ai maestri d’ascia, costruttori di barche. Il nome del B&B è a loro ispirato!

Devo dire che, in quanto appassionato di Franco Battiato (alla fine del post capirai perché dico di esserlo) non potevo non passare da qui. Il cantautore siciliano, è infatti nato nel 1945 a Jonia, che era il nome di Riposto all’epoca. Se non erro attualmente dovrebbe vivere a Milo, uno dei paesi della bellissima cintura etnea. E, a proposito di Etna…andiamo sul vulcano?

 

L’Etna

 

Avevo già fatto una capatina sull’Etna il giorno prima, quando mi trovavo a Viagrande, ma volevo assolutamente tornarvi! Appena partito, lungo la strada, la mia attenzione è stata rapita da un bel cespuglio di more e…

 

more per strada, sull'Etna

 

raccolta more

 

beh…quello che vedi nella foto è il raccolto. Se su Spiragli di Luce hai già letto qualcosa delle mie scorribande in moto, saprai che la raccolta di frutta per strada è un grande classico dei miei viaggi. Anche in quell’occasione la raccolta non è stata affatto deludente. Ma vogliamo arrivare in vetta?

 

etna crateri silvestri

 

il Vulcano Etna, versante Etna sud

 

etna in moto

 

E dato che varie persone mi hanno chiesto dettagli su come salire sull’Etna, ho deciso di dedicargli un paragrafo!

Escursioni sull’Etna: come, dove e perché

 

Ci sono due versanti principali da cui si può salire sul vulcano: Etna nord ed Etna sud. 

Entrambi sono spettacolari e consiglio assolutamente di vederli tutti e due, non te ne pentirai! Da Riposto i due punti di partenza delle escursioni (Piano Provenzana, per andare sul versante nord del vulcano e Rifugio Sapienza per quello sud) sono equidistanti: circa 30 minuti di una bellissima strada panoramica. In questo spiraglio di viaggio ti parlerò del versante nord, mentre nel prossimo, dove conosceremo la bella cittadina di Acireale vedremo quello sud.

Apro una parentesi per i motociclisti: andare in moto sull’Etna è un’esperienza spettacolare: troverete strade piene zeppe di curve, in alcuni punti piuttosto larghe, che permettono pieghe mozzafiato e panorami incredibili. È un po’ come andare in moto sulla Luna. 🙂

Unica raccomandazione: dato che nel fondo stradale si può trovare sabbia lavica, è bene fare attenzione, soprattutto approssimandosi alle alte quote.

Detto questo…vuoi vedere come si sale sull’Etna? Ecco l’escursione completa, che porta fino ai crateri sommitali (quota 3.300 metri); video durato durante un viaggio del 2015.

 

 

A fine post indico tutte le informazioni, per raggiungere Piano Provenzana e i siti web delle guide che ti condurranno alla conquista del vulcano.

Ci sono escursioni per i tutti i gusti, alcune della durata di un paio d’ore, altre (come quella che abbiamo fatto noi, che hai visto nel video qui sopra) più impegnative, ma a mio parere decisamente più soddisfacenti, possono durare in totale 5-6 ore. Il prezzo non è attualmente reperibile sul sito ufficiale, ma si aggirava intorno ai 70€ a persona.

Si sale la prima parte con dei mezzi 4×4 e si inizia la “scalata” a quota 2900 circa. Lo metto tra virgolette perché, in realtà, si tratta di una passeggiata un po’ impegnativa, non è assolutamente impegnativa, anche se persone più anziane o chi non ha molta dimestichezza con la montagna potrebbero riscontrare qualche difficoltà.

In ogni caso, è un’esperienza incredibile, che vale la pena il prezzo del biglietto e la fatica necessaria a farla.

Ultima osservazione: tieni conto che, anche se è (magari) agosto e ti trovi in Sicilia, a quota 3.300 metri il freddo si fa sentire. Ricorda di portare un abbigliamento adeguato (io avevo maglietta + felpa + giubbotto leggero, e sono stato bene).

 

Riposto e il B&B I mastrazzi

 

Prima di salutarci, torniamo a Riposto e andiamo a conoscere meglio il B&B di Stefania. Una cosa che mi ha molto colpito di questo viaggio, sono le storie delle persone che mi hanno ospitato: molti di loro, infatti, hanno letteralmente cambiato vita, come Laura (nello scorso spiraglio) che dopo vent’anni ha deciso di aprire una casa vacanze. 

Nel caso si Stefania, questo cambiamento così radicale non c’è stato, però, dopo una Laurea in Lettere, ha deciso di imboccare la strada del turismo e dell’ospitalità. L’ha fatto, a quanto mi ha raccontato, nonostante l’incredulità di alcuni e lo scetticismo di molti; e invece, a distanza di anni, ora è una mamma felice e conduce con Gioia il suo B&B. Voglio farti vedere qualche scatto: ingresso, cucina e…

 

Bed & Breakfast I Mastrazzi

 

B&B I Mastrazzi

 

…colazione all’aperto!!!

 

colazione mastrazzi riposto

 

E con questo è tutto! Gallery con qualche fotoinformazioni sull’Etna e i B&B qui di seguito. Ti è piaciuto il post? Se si aiutami a far crescere questo blog nuovo di zecca con un like, grazie! 🙂

 

ETNA NORD – Per raggiungere Piano Provenzana: si passa dal paese di Linguaglossa, per chi proviene dall’autostrada l’uscita è Fiumefreddo.

SITO GUIDE ETNA NORD: www.guidetnanord.com.

PAGINA ESCURSIONI SULL’ETNA: Escursioni Etna Nord.

B&B I MASTRAZZI: puoi effettuare la tua prenotazione direttamente da qui: Bed&Breakfast “I Mastrazzi” – Riposto

 

 

Ah, ma…aspetta! Mi stavo dimenticando…ti avevo promesso che ti avrei fatto vedere una testimonianza del mio amore per Battiato, beh, eccola: la mia versione della bellissima Prospettiva Nevski. 

 

 

…e se lo spiraglio ti è piaciuto, condividilo su Facebook! Grazie!