A Escolca, un piccolo borgo dell’interno sardo, si trova un’interessantissima struttura eco-sostenibile chiamata “Il giardino di Valentina”. E a pochi chilometri di distanza c’è Nuraghe Arrubiu, il Nuraghe rosso

Si chiama Ignazia Solinas ed ha creato “Il giardino di Valentina” una struttura che eccelle nel turismo sostenibile. A pochi chilometri, nei pressi di Orroli (circa 20 minuti in moto) si trova lo spettacolare Nuraghe Arrubiu, che deve il suo nome ai licheni rossi (Arrubiu significa, appunto, rosso) che lo ricoprono.

Ma prima di raccontarti la storia di Ignazia e del Nuraghe, come sempre, faccio un piccolo passo indietro.

Ci siamo salutati a Villasimius e precisamente nella meravigliosa spiaggia di Porto Giunco, in cui sono stato dopo aver visitato CagliariSa Nuraxi. Se ti sei perso il racconto lo trovi qui: Viaggio in moto in Sardegna: Cagliari e Sa Nuraxi.

E ora, via col racconto e con le immagini! 

 

Da Villasimius a Escolca

 

interno sardegna

 

Da Villasimius ho preso verso nord per la SS125 per poi svoltare verso l’interno nei pressi di Muravera e prendere la SS387. Circa 2 ore di percorso, per chi lo fa tutto di fila, ma io ne ho impiegate quasi il doppio dato la rara bellezza dei panorami.

La Sardegna, oltre alle spiagge gode anche di scorsi assolutamente affascinanti e selvaggi…

 

 

da muravera a escolca

 

Sono arrivato ad Escolca all’imbrunire…la prima foto al Giardino di Valentina è della mattina dopo, col un bel sole…

 

il giardino di valentina

 

Il Giardino di Valentina è un luogo assolutamente fantastico e a me interessava particolarmente conoscerlo, dato che da ormai 5 anni con la mia famiglia gestiamo un Eco B&B. La Sardegna è tra l’altro all’avanguardia in Italia per il numero di strutture eco-sostenibili (nei prossimi Spiragli ti parlerò di altre due, ad Ulassai Bari Sardo) ma prima di approfondire tutto questo….andiamo a conoscere il Nuraghe

 

Nuraghe Arrubiu – Orroli

 

nuraghe arrubiu orroli

 

Ed eccolo, il Nuraghe Arrubiu, una delle strutture più grandi ed antiche di tutta l’Isola (nonché d’Italia). Come ho già detto “Arrubiu” in sardo significa rosso e il nome è stato dato perché i licheni di questo colore lo ricoprono quasi interamente

 

nuraghe arrubiu

 

Qualche dato: è situato su una superficie di ben 5 mila mq, è costituito da ben 5 torri, mentre le sue origini sono incerte: si sa che venne abbandonato dai costruttori intorno all’XI secolo A.C. (ed è quindi più antico, potrebbe avere oltre 3.500 anni…) e poi ripopolato in epoca romana.

Ecco come appare la campagna vista dall’interno del Nuraghe!

 

il nuraghe rosso

 

interno nuraghe arrubiu

 

È incredibile la precisione con cui queste pietre gigantesche venivano riposte, così come lo è pensare che senza cemento queste strutture siano ancora in piedi dopo migliaia di anni.

 

zona archeologica orroli

 

Questo è il cammino che conduce al Nuraghe. l’Area Archeologica di Orroli è molto ben curata, e c’è anche un museo in cui il gentilissimo personale da tutte le informazioni sul Nuraghe. È possibile anche fare la visita guidata. Mentre io ho preferito quella fai da te. 

 

il nuraghe di orroli

 

Quello che colpisce rispetto a tante altre aree Archeologiche italiane (penso a Pompei, a Paestum, ma anche ad Agrigento…) è che nonostante l’incredibile bellezza di queste, sono spesso sovraffollate o circondate da insediamenti urbani.

Ad Orroli ti rimarrà impressa la quiete ed il silenzio oltre, ovviamente, la magia del Nuraghe Arrubiu. 

Poco distante è possibile anche trovare un altro Nuraghe (le campagne sarde ne sono piene) in stato di abbandono. Foto nella gallery finale! Ed ora, torniamo ad Escolca perché voglio farti conoscere…

 

Il giardino di Valentina – Escolca

 

il giardino di valentina escolca

Numerose le caratteristiche che lo rendono eco-sostenibile: il tetto ventilato, i pannelli fotovoltaici, l’orto sinergico, il riciclo delle acque piovane (per irrigazione e usi domestici) oltre a lampade ed elettrodomestici a basso consumoprodotti tipici sardi e, last but not least, casa costruita con principi di bio-edilizia. 

 

cane del giardino di valentina

 

il giardino di valentina ignazia olianas

 

il giardino di valentina

 

Il giardino di Valentina….e forse ti starai chiedendo…ma chi è Valentina? È stata una delle prime domande che ho rivolto ad Ignazia: Valentina è sua figlia e ha deciso di dedicare a lei il nome della struttura.

Anche se Escolca non è una delle mete più conosciute in Sardegna, a mio parere può essere un ottima base per visitare la vicina Orroli ed il suo Nuraghe, oltreché avere la possibilità di vivere un’indimenticabile esperienza di turismo sostenibile. 

Detto questo, ti lascio con la gallerylink ed info finali!

Nel prossimo Spiraglio andremo a conoscere le spettacolari grotte di Ulassai ed un altro eco-hotel donde alloggiare.


Sito del Nuraghe di Orroli: Nuraghearrubiu.it

Prenotazioni al Giardino di Valentina: Il giardino di Valentina – Escolca

 

Arrivederci al Prossimo Spiraglio