Ad Agrigento, visitare la Valle dei Templi di notte è un’esperienza unica, indimenticabile. Si tratta di un tuffo in un passato antico, epico e misterioso, accompagnati dalla luna e dalle stelle

Lo sapevi che è possibile visitare la Valle dei Templi di notte? 

Ero già stato da queste parti nel 2011 e avevo visitato la Valle di giorno…con circa…45 gradi al sole! Già, perché di ombra, da queste parti, ne troverai ben poca. Ricordo ancora il calore torrido che dall’asfalto saliva verso l’alto; in quell’occasione più che guidare la moto ebbi la netta impressione di essere sottoposto ad un grande, enorme, gigantesco phon che mi accompagno per tutto il percorso.

Beh, questa volta le cose sono andate diversamente. Non appena mi sono reso conto che era disponibile anche la visita serale non mi sono lasciato scappare l’occasione.

 

La Valle dei Templi di notte è un’esperienza unica

 

valle dei templi di agrigento di notte

 

Ecco il sentiero che troverai poco dopo l’entrata. Il biglietto d’ingresso ha un costo di 10€ e ne vale assolutamente la pena…anzi, ne vale il piacere. 🙂

La visita notturna c’è solo in alcuni periodi dell’anno, se vuoi andare, a fine di questo Spiraglio troverai i periodi di apertura.

La valle dei templi chiamata così per la presenza di ben 10 templi Greci, tra cui, i più famosi sono quelli di Hera, della Concordia, di Zeus Olimpo e di Eracle. Il tempio della Concordia è sicuramente il più impressionante. Se lo visiti di notte, potresti vedere, come è capitato a me, la Luna fare capolino sulla sua sommità….

 

Tempio della concordia Agrigento

 

Risalente al 430 a.c. è detto “Tempio della Concordia” perché non si conosce con precisione a quale divinità fosse dedicato. Trovarcisi di fronte, la notte, nel silenzio, è uno spettacolo bellissimo….

 

Tempio della Concordia visto di lato

 

Il tempio di Hera (o Tempio di Giunone)

 

Tempio di Hera

 

Hera, per i romani Giunone, era moglie e sorella (lo so, sembra strano, ma gli Dei Greci e Romani erano “fatti così”…) di Zeus. 

Il tempio a lei dedicato è uno di quelli più imponenti e meglio conservati di tutta la Valle dei Templi, ed è anche quello che hai visto nell’immagine di copertina (quella in alto) di questo articolo.

 

Il Telamone e il Tempio dei Dioscuri

 

Telamone, Agrigento

 

Telamoni erano statue, raffiguranti figure maschili, che avevano la funzione di sorreggere parti di una struttura. Sono, diciamo, la “versione maschile” delle cariatidi. Qui nella foto ne possiamo ammirare uno. Suppongo si sia sdraiato per il troppo sforzo (sorreggere un tempio non è cosa da poco!) e si stia godendo il meritato riposo. 

Nella prossima foto vediamo invece il Tempio dei Dioscuri. 

 

tempio dei dioscuri

 

Il termine Dioscuri indica i due fratelli Castore Polluce, che in alcune versioni della mitologia sono considerati figli di Zeus. Oggi sono a loro dedicate due stelle della costellazione dei Gemelli (Castore Pollux, appunto).

Ciò che si vede nella foto qui sopra sono i resti del tempio a loro dedicato.

 

Dove alloggiare ad Agrigento: Villa Jolanda & Carmelo

 

Dove alloggiare ad Agrigento

 

Ho scelto come alloggio il B&B Jolanda & Carmelo, quello che vedi qui sopra è il parcheggio della struttura.

Anche se leggermente fuori città, io l’ho scelto perché con la moto era assolutamente l’alloggio ideale: silenzioso, tranquillo e comunque situato a meno di dieci minuti per arrivare alla Valle dei Templi, una quindicina per arrivare nel Centro storico.

Nelle foto, segue la sala colazioni e una cosa che io, personalmente, apprezzo tantissimo, la frutta a colazione! 

 

sala colazioni B&B Jolanda e Carmelo

 

 

B&B Jolanda e Carmelo Agrigento

 

Agrigento: Centro Storico e “Movida” 

 

movida di agrigento

 

Qualcuno ti ha mai detto “Ad Agrigento vai a vedere la Valle dei Templi, ma lascia perdere la città perché non ha niente di eccezionale”? Beh, personalmente non sono d’accordo. 

Circa 60.000 abitanti, situata nella Costa sud della Sicilia, Agrigento è una bella cittadina della provincia siciliana, con una certa vivacità e caratterizzata da una discreta “movida” che non ti farà annoiare la sera. La foto qui sopra la scattai la sera, in centro, proprio dopo la visita notturna alla Valle dei Templi.

Forse ho sentito dire così perché, beh, dopo aver visto la meraviglia della valle dei templi di notte…può darsi che il centro città non esprima altrettanto splendore, ma vale comunque una visita. Inoltre, non si può concludere un articolo su Agrigento senza aver mostrato almeno qualche scatto di una splendida spiaggia, nota in tutto il mondo, che si chiama…

 

…Scala dei Turchi

 

Scala dei Turchi

 

Scala dei Turchi, Agrigento

 

spiaggia bianca agrigento

 

Credo che non ci sia da aggiungere altro, vero? 

Posso solo aggiungere che il colore bianco è dato da una roccia chiamata Marna, ed è lei l’artefice della fama che Scala dei Turchi ha a livello nazionale ed internazionale.

È facilissima da raggiungere, comunque, nelle informazioni utili che trovi a fine articolo, troverai le indicazioni. Grazie di essere stato qui e, se hai curiosità o domande, lascia un commento. 

Ah, dimenticavo: tutte le foto di questo articolo sono state scattate da me e sono protette da Copyright. Non è possibile dunque utilizzarle liberamente, ma qualora fossi interessato a farlo mi puoi  contattare.

Grazie!

 


Informazioni e risorse utili

 

La Valle dei Templi di notte è aperta al pubblico: dal 13 al 31 luglio, e dal 2 agosto al 18 settembre. Nei giorni feriali si esce obbligatoriamente entro le 23 mentre il sabato o festivi (quando ci andai io) è possibile trattenersi fino alle 24.

I costi dettagliati li trovi sul sito ufficiale, per visitarlo puoi seguire questo link

Per prenotare presso il Bed&Breakfast: Villa Jolanda e Carmelo B&B 

Nell’ultimo spiraglio ho parlato di Ragusa Scicli: Ragusa e Scicli;Sabbinirica!

Mentre nel prossimo andremo a conoscere la città di Sciacca. 

Arrivederci, dunque, al prossimo spiraglio!