Se sei arrivato qui cercando i Parchi di Palermo…beh…sei nel posto giusto! Andremo a vedere quelli che, nella mia personale classifica, sono i 5 Parchi e Giardini più belli del capoluogo siciliano. Quali saranno? Andiamoli subito a scoprire!

Prima di andare a scoprire i Parchi di Palermo, voglio fare il classico passo indietro!

Sono arrivato qui dopo un lungo viaggio in moto, partenza dall’Abruzzo e destinazione finale: Sardegna. Ho avuto la fortuna ed il piacere di girare praticamente tutta la Sicilia e Palermo è proprio l’ultimissima tappa, prima dell’imbarco.

Nell’ultimo Spiraglio ti ho parlato della Fontana di Piazza Pretoria, una fontana che potrei definire “viaggiatrice”, data la sua, diciamo così, “particolare” storia. Se ti sei perso il post lo trovi qui: La curiosa storia della Fontana della Vergogna, a Palermo.

Ma adesso non indugiamo oltre e gettiamoci a capofitto nella classifica dei 5 parchi più belli del bel capoluogo siciliano! 

 

1 – Piazza Marina

 

piazza marina

 

Il vero nome è Giardino Garibaldi (o Villa Garibaldi) ma a Palermo, se vi vogliono dare un appuntamento, vi diranno: ci vediamo al Giardino di Piazza Marina. 

È situato in una bella zona, in pieno centro storico (nel quartiere della Kalsa), vicino al mare ed al celebre mercato della Vucciría: una posizione che rende questo giardino, relativamente piccolo, imperdibile per chi sta visitando Palermo.

L’incredibile Ficus alle mie spalle (il nome corretto è Ficus Macrophylla) ha una chioma di ben 50 metri di diametro ed è ovviamente l’attrazione principale del parco, in cui sono presenti però anche altre piante esotiche, tra cui anche un Podocampo dell’Himalaya.

Fu proprio in prossimità del ficus che venne ucciso il celebre poliziotto italo-americano Joe Petrosino.

 

2 – Giardino Inglese

 

giardino inglese palermo

 

Il Giardino Inglese è un parco veramente meraviglioso. È un po’ più distante dal centro, ma ci si può arrivare velocemente, circa 20 minuti a piedi da Piazza Politeama o (a seconda dei gusti) poche fermate di autobus, precisamente, con la linea 101. 

Si tratta di un giardino molto curato, con due belle fontane e solitamente molto frequentato.

 

fontana giardino inglese

 

Le persone che amano il verde potrebbero storcere (leggermente) il naso perché questo Parco ha in realtà sentieri e piazzette di cemento, lo spettacolo e la cura delle piante e degli alberi, però, valgono la pena di una visita.

È proprio al Giardino Inglese che ho organizzato le mie prime meditazioni di gruppo a Palermo, durante il viaggio.

 

meditazione villa morvillo

 

Prima di proseguire ti chiedo solo un istante del tuo tempo! Dai un mi piace a questo post!

 

3 – Villa Trabia

 

villa trabia palermo

 

Finalmente, eccoci a Villa Trabia, in assoluto il mio preferito tra i Parchi di Palermo.

È situato, in linea d’aria, alla stessa altezza del Giardino Inglese, in direzione monti, a pochi isolati di distanza.




Booking.com


È uno dei giardini più belli, a mio avviso, intanto perché, a differenza del Giardino Inglese, è completamente verde e poi perché, rispetto al Giardino Garibaldi, di dimensioni ridotte, questo è un vero e proprio Parco, che impieghi alcune decine di minuti a girare da cima a fondo.

Adesso le meditazioni le sto tenendo proprio a Villa Trabia e…a proposito…ecco i sorrisi che abbiamo quando finiamo gli incontri….

 

meditazioni a villa trabia

 

Qui invece vediamo l’ingresso del Parco, coi due sentieri che si diramano verso la Villa e all’interno del Giardino….

 

giardini di palermo, villa trabia

 

Ma proseguiamo questa avventura tra i Parchi di Palermo, e precisamente torniamo verso il centro, vicino al Palazzo dei Normanni dove si trova…

 

4 – Villa Bonanno

 

villa bonanno palermo

 

Come si può intuire dalla foto, Villa Bonanno è un giardino cittadino, più simile quindi al Giardino Inglese e non “selvaggio” come Villa Trabia. Rimane comunque un ottima opzione per fare una sosta tra la visita della vicinissima cattedrale metropolitana e l’antistante Palazzo dei Normanni. 

calessi che vedi nella foto, sempre presenti, saranno pronti a portarti per le vie del centro, vendo Palermo proprio come si sarebbe vista due secoli fa!

 

5 – Parco della Favorita

 

statio delle palme palermo

 

Ho scelto questa foto per il Parco della Favorita perché ritrae un momento veramente speciale: la Meditazione del Sole” che abbiamo fatto per celebrare il Solstizio d’Estate 2017. In questo momento il gruppo era riunito, e la celebrazione stava per iniziare…

Il Parco della Favorita è situato ai piedi del Monte Pellegrino e a fianco allo Stadio delle Palme.

È uno dei Parchi di Palermo più belli, grande, spazioso, in certi luoghi anche silenzioso (per questo l’abbiamo scelto per la Meditazione del Sole…). È molto più distante dal centro della città, ma è facilmente raggiungibile con l’autobus (ebbene si, sempre lo stesso 101 con cui si può andare al Giardino Inglese) in circa 25 minuti di corsa, prendendo come partenza la fermata di fronte al Teatro Politeama. 

Sbagliarsi è impossibile….il parco è situato proprio…di fronte al capolinea! 

 

Altri Parchi di Palermo

 

Palermo non è certo una delle città più green d’Italia, ma le aree verdi, per fortuna, non mancano!

Parchi da segnalare sarebbero veramente tantissimi altri. Una menzione va sicuramente fatta per l’Orto botanico, il Foro Italico e il Parco d’Orleans. 

E adesso, è arrivato il momento di trovare un bel alloggio.

 

Dove dormire a Palermo – B&B Federico II

 

B&B Federico II Palermo

 

È situato a meno di un isolato dalla meravigliosa Cattedrale (quindi anche vicino a Villa Bonanno, di cui ti ho parlato poco fa) e si chiama B&B Federico II.

Ha una storia interessante, questo B&B, perché sorge all’interno di una delle case storiche di questa zona del centro, che risale all’epoca del 1600. Il proprietario, Vincenzoha messo le proprio competenze nel campo dell’edilizia a favore di una difficile ed ingegnosa ristrutturazione di questa casa che, “incernierata” e ristrutturata da capo a fondo, è ora una struttura, come nuova, che poggia però sulla base della costruzione preesistente.

 

B&B-federico-II-palermo

 

Il bello di questo B&B è la posizione centralissima, in pieno centro storico la quale permette di assistere anche a alcune scene caratteristiche della vita palermitana, come la “riffa del pesce”…

 

riffa del pesce

 

In pratica si acquistano dei biglietti e chi vince…si porta a casa il premio. Inutile dire che, ancora più della vincita, è interessante tutto il processo di vendita dei biglietti, le grida, le supposizioni su chi vincerà, su come si cucinerà il pesce ecc.

Ecco inoltre, non so se noti i due cacciavite nell’angolo a sinistra della foto (sopra) ma….ecco…si da il caso che quel giorno in centro storico si poteva assistere ad altre scene non esattamente edificanti, ovvero…

 

 

Ovvero il portabaule della mia moto che ha pensato bene di sganciarsi in pieno viaggio. Un applauso per Vincenzo del B&B Federico II che si è letteralmente prodigato per aiutarmi a sistemarlo. Ed alla fine, ce l’abbiamo fatta e sono riuscito così ad imbarcarmi per Cagliari. 

 

traghetto per cagliari

 

E quindi…si! Mi sono imbarcato per la Sardegna ma questa, come si diceva nel famoso film…“è un’altra storia” e quindi te la racconterò nel Prossimo Spiraglio! 

 


5 Parchi da non perdere a Palermo

 

Qui di seguito trovi gli indirizzi ed i linkTripadvisor (con i commenti degli utenti) dei 5 Parchi da non perdere elencati in questo post:

Per il B&B Federico Secondo, info e prenotazioni direttamente tramite questo link 

Arrivederci al prossimo Spiraglio! 

 


Per proseguire la lettura sul blog, rimanendo in Sicilia, ti consiglio:

Il monastero dei Benedettini a Catania

Trapani, Favignana e la Meravigliosa Erice